Programma annuale delle attività turistiche 2022

E’ stato rinnovato, venerdì 26 novembre, il Consiglio di Amministrazione di Visit Romagna – la Destinazione Turistica che dal 2018 coordina la promozione dei territori di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini- che sarà operativo dal 1 gennaio 2022.

L’Assemblea dei Soci di Visit Romagna ha eletto Presidente del nuovo Cda Jamil Sadegholvaad, neo Sindaco di Rimini. Del neonato consiglio, che conta 14 membri, fanno inoltre parte, per la provincia di Ferrara, Matteo Fornasini (Assessore al Bilancio e Contabilità, Partecipazioni, Commercio e Turismo del Comune di Ferrara), Emanuele Mari (Assessore al turismo del Comune di Comacchio) ed un terzo membro proveniente dalla nuova composizione provinciale che si avrà a seguito delle elezioni del 18 dicembre. Per la Provincia di Ravenna confermati dal precedente Cda Giacomo Costantini (Assessore al Turismo del Comune di Ravenna), Massimo Medri (Sindaco di Cervia) e Massimo Isola (Sindaco di Faenza). A rappresentare il territorio di Forlì-Cesena Marco Baccini (Sindaco di Bagno di Romagna), Matteo Gozzoli (Sindaco di Cesenatico) e Gessica Allegni (Sindaca di Bertinoro). Per la provincia di Rimini fanno parte del Consiglio, oltre al Sindaco Jamil Sadegholvaad, Franca Foronchi (Sindaca di Cattolica), Renata Tosi (Sindaca di Riccione), Alice Parma (Sindaca di Santarcangelo) e Filippo Giorgetti (Sindaco di Bellaria).
Della cabina di regia di Visit Romagna per il 2022 faranno parte 14 membri, con il ferrarese Gianfranco Vitali come coordinatore: Giacomo Badioli (Presidente Confcommercio Cattolica), Simone Battistoni (Presidente Regionale SIB Confcommercio), Gianni Casadei (Presidente Ascom Cervia), Claudio Montanari (Consigliere Federalberghi Riccione), Giovannino Montanari (Presidente Fiavet Provincia di Rimini). Comporranno inoltre la cabina di regia Nicola Scolamacchia (Presidente Confesercenti Ferrara), Fabrizio Albertini (Presidente Confesercenti Cesenatico), Nevio Salimbeni (responsabile CNA Turismo Ravenna), Stefano Patrizi (responsabile settore Agroalimentare Legacoop Romagna) e come invitati permanenti Monica Saielli (presidente nazionale Assocamping Confesercenti), Gianluca Capriotti (vicesegretario Confartigianato Balneari Rimini) e Andrea Albani (consigliere generale Federturismo Confindustria Romagna). A rappresentare la componente pubblica della Cabina ci saranno Jamil Sadegholvaad, Giacomo Costantini, Matteo Gozzoli e Matteo Fornasini.
Successivamente alla elezione del nuovo Consiglio di Amministrazione, si è tenuta, ai Magazzini del Sale di Cervia, una presentazione agli stakeholder del territorio, delle azioni, dei prodotti e delle iniziative di promocommercializzazione messe in campo da Visit Romagna dalla sua entrata in attività, nonché le prossime mosse 2022 alla presenza dell’Assessore Regionale al Turismo, Andrea Corsini, e del Sindaco di Cervia Massimo Medri. L’intero programma della attività turistiche 2022 si doterà di risorse regionali e dei soci per complessivi 6 milioni di euro di cui 2,8 milioni a supporto delle azioni di promo-commercializzazione, campagne media, progetti di marketing territoriale, coordinamento eventi di sistema e rafforzamento del brand Romagna, e la restante parte a sostegno dell’informazione ed accoglienza turistica dei territori, dei progetti di animazione turistica e di promozione locale dei territori delle 4 province.
«Il 24 novembre del 2018 eravamo in questo stesso spazio, tutti insieme – ha sottolineato Andrea Gnassi, Presidente uscente di Visit Romagna, in carica fino al 31 dicembre 2021- per dare inizio una nuova avventura, una scommessa: dimostrare che superando le logiche distinte di promozione dei territori e di commercializzazione dei prodotti aumenta il valore di una destinazione turistica. Che adottando una strategia industriale si trasforma una vocazione turistica in economia di un paese, che più semplicemente lavorando insieme, facendo sistema, creando una vera rete si diventa più competitivi. La scommessa di Visit Romagna è stata quella di cambiare l’approccio, di innovare processi e strumenti, procedendo secondo una logica industriale, con un occhio ai migliori competitor e così è stato. Oggi, come Andalusia, Sud Tirol, Baviera ci presentiamo con servizi e prodotti nel segno della nostra accoglienza sotto un unico brand, la Romagna. In 3 anni abbiamo sostenuto 500 progetti di animazione turistica, 240 progetti di informazione ed accoglienza e 150 di promozione turistica, con il programma turistico di promozione locale».
Sempre ai Magazzini del Sale, dentro un’esperienza immersiva e accompagnati dalla simpatia di Paolo Cevoli, sono stati poi premiati i primi 26 progetti di promo-commercializzazione di aziende della Romagna facenti parte della graduatoria regionale in quanto riconducibili ai prodotti turistici promossi da Visit Romagna: Beach, Food, Nature, Family, Culture, Wellness/Sport e Bike rafforzando in tal senso il legame tra il pubblico che promuove territori ed esperienze e privati che le commercializzano.

Programma 2022 (pdf1.06 MB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/24 17:08:00 GMT+1 ultima modifica 2021-11-30T12:14:28+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?